Logo Comitato e linee guida


Linee Guida Comitato SI può fare

1. Comitato SI può fare

  1. Il comitato SI può fare è una rete di associazioni, movimenti e partiti che ha il fine di portare avanti battaglie condivise su temi di interesse regionale.
  2. Il logo ufficiale è quello riportato all'inizio di questo documento,la pagina web ufficiale è comitatosipuofare.blogspot.it, l'account twitter @si_puofare, facebook pagina Comitato Si Può Fare etc.. Un secondo logo cambia ogni volta che cambia il tema. Quello per i rifiuti zero è quello indicato dal seguente link:
    http://2.bp.blogspot.com/-1Dy6yVD_LAI/UxBkpOzHhtI/AAAAAAAAALA/EAHULpuOn1A/s1600/banner_sipuofare_blog.jpg 

    Quello per Blocca lo sblocca Italia è quello indicato al seguente link: http://2.bp.blogspot.com/-lhXdoUFm-W0/VFNvwNu3AjI/AAAAAAAABRU/kcYou1SBrow/s1600/bloccasblocca.jpg
  1. I temi di interesse del comitato possono essere proposti da ogni organizzazione aderente e vengono accettati dal comitato se e solo se il 50% +1 delle organizzazioni aderenti è favorevole.
  2. Ogni organizzazione aderente può decidere di volta in volta se partecipare o meno alle attività inerenti ad ogni tema di interesse, senza dover necessariamente lasciare il comitato in caso di disaccordo.

2. Composizione del comitato

  1. Fanno parte del comitato tutte le associazioni, i movimenti e i partiti elencati  nel file disponibile al link
    http://comitatosipuofare.blogspot.it/p/elenco-associazioni.html 
    che abbiano nominato un proprio referente e che abbiano accettato le presenti linee guida.
  1. Nuove associazioni, comitati o partiti possono entrare a far parte del comitato in qualsiasi momento, previa comunicazione al Gruppo dei Referenti e condizioni di cui al punto 2.1.
  2. Ogni aderente può uscire in qualsiasi momento dal comitato stesso, previa comunicazione al Gruppo dei Referenti.

3. Gruppo dei Referenti

1. I referenti di ogni associazione, movimento o partito compongono il Gruppo dei Referenti del comitato. Il Gruppo dei Referenti si occupa di eseguire sul piano tecnico operativo le decisioni prese dall'assemblea plenaria o tramite consultazione on-line degli aderenti al Comitato SI può fare. Il Gruppo dei Referenti si riunisce periodicamente e decide e organizza l'assemblea plenaria.

2.  Ogni referente deve partecipare attivamente all’attività e agli incontri del Gruppo dei Referenti, mantenere informati gli organi della propria organizzazione sulle decisioni prese e fare da stimolo e riferimento per coordinare l’attività della propria organizzazione in occasione di iniziative e manifestazioni congiunte.

3. Qualora un referente non possa partecipare alla riunione periodica deve farsi sostituire da un rappresentante della sua stessa associazione o delegare il referente di un'altra associazione. Se l’associazione assente non avrà indicato un delegato, non avrà diritto di voto sulle decisioni prese durante l’assemblea.


4. Qualora un referente non ritenga di poter prendere da solo una decisione, ma voglia consultare prima la propria associazione di riferimento, o l’associazione da cui è delegato, il suo voto viene momentaneamente congelato: entro un tempo stabilito volta per volta dal direttivo, e comunque entro un limite massimo utile per l’iniziativa in discussione, il referente si impegna a riferire alla propria associazione e a riportarne la posizione.

5.  Una sola persona fisica non può rappresentare più di tre associazioni né ricevere più di tre deleghe.

4. Finanziamento

  1. Il Comitato punta ad auto finanziarsi attraverso le donazioni e offerte dei cittadini. Per organizzare le prime manifestazioni è comunque necessario che le organizzazioni aderenti versino un aiuto finanziario iniziale. L'entità di questo versamento è in capo ad ogni organizzazione.
  2. I fondi raccolti dalle organizzazioni aderenti durante le attività / manifestazioni / iniziative del comitato sono interamente destinati alle attività del comitato stesso.
  3. Tutte le donazioni e le offerte vengono opportunamente registrate. I fondi vengono depositati su un apposito conto bancario, utilizzando la struttura di un'organizzazione aderente che sia già attrezzata con partita iva e conto corrente bancario. La rendicontazione di tale conto sarà disponibile on-line e visibile ad ogni organizzazione aderente.

Nessun commento:

Posta un commento